Le corde per l’acustica 2 - Il tiraggio

di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 14 luglio 2008 @ 08:00
Che scalatura di corde conviene mettere su una chitarra acustica? E' sufficiente affidarsi alle indicazioni date dalle case costruttrici riguardo marche e spessori, o è più utile far lavorare la propria testa, e procedere come abbiamo già indicato, ovvero per prove ed errori? E ancora, come fare a capire se un set di corde "tira troppo" quando è montato su una specifica chitarra? Domande difficili, con risposte da definire - ma non indefinibili. Tutto ciò fa della scelta delle corde una appassionante caccia al tesoro.

Piccola premessa: è giusto dire che nella scelta delle corde per una specifica chitarra acustica, i consigli dati dalle case costruttrici vanno presi solo come delle indicazioni di massima, mediamente perfettibili. È infatti logico che la Martin indichi di montare corde Martin sulle proprie chitarre, visto che produce sia le une che le altre; è invece improbabile – o sicuramente inverificabile – che prima di dare questo consiglio, la Martin provi sulle sue chitarre corde di altre marche, allo scopo di indicare quelle più adatte.

Inoltre, i consigli sulle corde dati invece da marche che producono esclusivamente chitarre, non nascono solo da aspetti performativi, ma anche da accordi commerciali. Se ad esempio la Cort consiglia le D’Addario, non è solo per motivi qualitativi. Sia chiaro, le scelte e le indicazioni delle case costruttrici sono più che legittime, anche se di carattere prevalentemente commerciale. Tuttavia, dal nostro punto di vista – quello di sperimentatori e ricercatori della “corda perfetta” – è necessario andare oltre i consigli che ci vengono dati, perché le chitarre sono degli strumenti altamente personalizzabili, e non tutte - soprattutto quelle di pregio e di alta liuteria -  sono costruite in modo da avere caratteristiche identiche a parità di modelli. Questo perché i "pezzi di legno" sono sempre diversi da loro, e quando sono di ottima qualità, ben stagionati e assemblati a dovere, dànno risposte non predicibili e condizionate soprattutto dal tipo e dalla qualità di sollecitazioni che ricevono.

Un primo elemento da valutare nella scelta delle corde è il loro "tiraggio", ovvero la forza che producono quando sono accordate. Si tratta di un elemento importante, in primo luogo perché non tutte le corde tirano alla stessa maniera (sia per i materiali usati nella costruzione che per la loro qualità, oltre che per la loro scalatura); in secondo luogo, perché non tutte le chitarre reggono allo stesso modo tiraggi diversi (questo a causa di vari fattori, fra cui citiamo gli spessori dei legni e del risuonatore, la lunghezza del diapason, la strutturazione delle catene interne nonché lo spessore delle catene stesse, e così via).

Può quindi succedere che, su una data chitarra, delle corde tirino troppo, o troppo poco. Nel primo caso, la chitarra si irrigidisce, alza l'action e diventa insuonabile dall'ottavo tasto in poi. Nel secondo, invece, la chitarra diventa "moscia" e apatica, ed in alcuni casi può persino friggere sui tasti più centrali.

Capire quando le corde tirano troppo poco è abbastanza semplice: se ne accorge il nostro udito, e se ne accorgono le nostre mani. Più complesso invece è capire quando le corde tirano troppo, o anche quando sono troppo spesse per una data chitarra, a causa di specifici aspetti strutturali della chitarra stessa. In genere, l'action alta al dodicesimo tasto è un indizio fondamentale, ma ci sono altri punti della chitarra che possono essere controllati per verificare definitivamente se le corde che abbiamo montato tirano troppo.

I principali punti deboli da controllare su un chitarra li trovate indicati in una foto nelle risorse dell'articolo - la chitarra della foto, ad esempio, regge con eccellenti risultati il tiraggio delle D'Orazio Phosphor Bronze 013-056, pari ad 84 kg . Nello specifico, ve verificato che i punti da 1 a 4 non si pieghino troppo verso l'interno, mentre il punto 5 deve risultare sì bombato, ma non eccessivamente. Quando tutti questi punti cedono a causa del tiraggio eccessivo, di fatto la chitarra si curva su se stessa, e l'action diventa troppo alta. In casi simili, abbassare il ponticello per regolare l'action non dà risultati accettabili. L'unica alternativa è perciò cambiare la scalatura delle corde.

In alcuni casi, ciò comporta tuttavia una perdita di sonorità complessiva nella chitarra, in termini di presenza, sustain e volume. Perciò, la scelta delle corde con un tiraggio adatto va fatta su basi scientifiche. E' possibile? Certo che sì ;-). Esistono infatti alcuni software freeware che calcolano il tiraggio specifico di una singola corda in base al suo spessore, al materiale con cui è assemblata, alla lunghezza del diapason della chitarra su cui verrà montata ed infine alla nota in cui verrà accordata, in base all'ottava di riferimento del mi cantino. Trovate questi software - ma tante altre cose - sul sito del Musical Instrument Makers Forum e della Guild of American Luthiers, indicati sempre tra le risorse dell'articolo. Con il supporto di questi software, vi sarà perciò possibile calcolare in modo piuttosto preciso il tiraggio di una scalatura custom, e perciò prevenire eccessivi piegamenti dei legni della vostra chitarrà. Ciò darà allo strumento un vita maggiore, ed assicurerà prestazioni sonore di maggior qualità.

Bene, siamo giunti alla fine della nostra seconda puntata. Ci si rilegge perciò alla prossima ;-). Dubbi e commenti sono più che benvenuti.

M



Tutti i commenti

  • Articolo perfetto
    di RicoBlues - accordiano #148 | 14 luglio 2008 @ 10:41 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    --
    ____________________________________________________
    the Blues is an one-way ticket for the soul. //// www.rico54.com
    • Re: Articolo perfetto
      di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 14 luglio 2008 @ 13:42 | modificato: 14 luglio 2008 @ 14:09
      --
      M

      You expect us to swallow this crap?
  • truss rod
    di slowfingers (utente non più registrato) | 14 luglio 2008 @ 11:33 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    • Re: truss rod
      di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 14 luglio 2008 @ 13:55 | modificato: 14 luglio 2008 @ 13:56
      --
      M

      You expect us to swallow this crap?
  • Domande
    di Chamade - accordiano #12922 | 14 luglio 2008 @ 11:39 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    --
    Ciao
    Chamade
    • Re: Domande
      di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 14 luglio 2008 @ 14:08 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
      --
      M

      You expect us to swallow this crap?
  • Tiraggio diverso per marche diverse...
    di Van_Dalen - accordiano #7454 | 14 luglio 2008 @ 15:31 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    • Re: Tiraggio diverso per marche diverse...
      di RicoBlues - accordiano #148 | 14 luglio 2008 @ 17:11 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
      --
      ____________________________________________________
      the Blues is an one-way ticket for the soul. //// www.rico54.com
      • Re: Tiraggio diverso per marche diverse...
        di Van_Dalen - accordiano #7454 | 14 luglio 2008 @ 18:15 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
        • Re: Tiraggio diverso per marche diverse...
          di RicoBlues - accordiano #148 | 14 luglio 2008 @ 18:21 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
          --
          ____________________________________________________
          the Blues is an one-way ticket for the soul. //// www.rico54.com
    • Re: Tiraggio diverso per marche diverse...
      di spider27 - accordiano #14836 | 14 luglio 2008 @ 22:55 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    • Re: Tiraggio diverso per marche diverse...
      di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 14 luglio 2008 @ 23:08 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
      --
      M

      You expect us to swallow this crap?
  • Attenti all"X bracing"
    di franklinus - accordiano #15063 | 14 luglio 2008 @ 23:57 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18
    • Giusto
      di Mario Monteleone - accordiano DOC #10 | 15 luglio 2008 @ 00:55 | modificato: 15 luglio 2008 @ 00:55
      --
      M

      You expect us to swallow this crap?
  • Rigrazie
    di franklinus - accordiano #15063 | 15 luglio 2008 @ 15:11 | modificato: 13 aprile 2012 @ 01:18

Scrivi un commento

Accedi o crea un account per commentare.